Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Art.11: L’Italia ripudia la guerra

5 Maggio ore 17:30 > 19:00

“L’Italia ripudia la guerra…” recita così l’articolo 11 della nostra Costituzione.

Nel gennaio 2021, con la ratifica da parte del 50mo Stato, è entrato in vigore il Trattato ONU per la messa al bando delle armi nucleari, precedentemente approvato da oltre 120 Nazioni. Perché l’Italia non ha partecipato alla approvazione e non ha ratificato il trattato? Quali effetti avrà l’entrata in vigore del Trattato? Perché la nostra spesa per armamenti continua a salire?

Ne parliamo il 5 maggio 2021 alle ore 17.30 sulla piattaforma GoToMeeting (https://global.gotomeeting.com/join/882206157) con:

Angelo Baracca, già professore di fisica dell’Università di Firenze

Fabio Mini, generale di Corpo d’Armata già capo di Stato Maggiore del Comando Nato per il Sud Europa.

Francesco Vignarca, Coordinatore delle Campagne della Rete Italiana Pace e Disarmo.

Introduce e coordina Rosaria Bortolone, Libertà e Giustizia

Siamo fra i principali produttori ed esportatori di armi convenzionali a livello mondiale. Violando trattati che abbiamo sottoscritto, le vendiamo a governi – come Egitto, Turchia e Arabia Saudita – responsabili di gravissime violazioni dei diritti umani e di terribili stragi di civili in azioni di guerra. Sono poi davvero tutte missioni umanitarie e non di guerra, quelle in cui sono impegnati da decenni i nostri militari?

Infine: le risorse destinate agli armamenti sono aumentate di quasi due miliardi con l’ultima legge di bilancio, e per il 2021 è prevista una spesa di circa 6 miliardi per l’acquisto di bombardieri, carri armati ed elicotteri da combattimento.

Organizzatore

Tavola della Pace e della Cooperazione Onlus